Presidi periferici, ecco la telemedicina

Gli ospedali di comunità di Guardiagrele e Casoli (Chieti) vanno in rete grazie al sistema di telemedicina "InTouch Health", una sorta di "robottini" che diventano occhi e orecchie dei medici specialisti degli ospedali di Chieti e Lanciano i quali possono visitare a distanza i pazienti ricoverati nei due presidi periferici e fornire un teleconsulto specialistico. Ciò riduce drasticamente il tempo di intervento (fattore fondamentale in caso di ictus, infarti e grandi traumi), la necessità di trasferimenti in ambulanza ed evita di intasare i Pronto soccorso per situazioni da codice verde gestibili in remoto. E' in corso la fase di sperimentazione e formazione del personale, che coinvolge le unità operative di Vulnologia, Cardiologia, Cardiochirurgia, Neurologia, Pneumologia e Medicina. Il sistema, acquistato dalla Asl Lanciano Vasto Chieti con 636.352 euro di fondi assegnati alla telemedicina dalla Regione Abruzzo, è certificato come dispositivo medico di classe IIA.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. L'Eco dell'Alto Molise
  2. L'Eco dell'Alto Molise
  3. AltoMolise
  4. TG24.info
  5. L'Eco dell'Alto Molise

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Gamberale

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...